Cdrr - Chi siamo

Il Centro Documentazione Residenze Reali Lombarde Lionello Costanza Fattori - CdRR - è un Istituto culturale senza scopo di lucro, che annovera tra gli Enti associati e partecipanti:
  • il MiBAC - Direzione Generale dei Beni Librari, Istituti Culturali e Diritto d’Autore
  • il Comune di Milano
  • il Comune di Monza

Il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) e Italia Nostra sono rappresentati nel Comitato Scientifico Operativo
I beni oggetto d’interesse del CdRR sono le Residenze Reali Lombarde e le dimore reali e nobiliari lombarde, italiane o europee storicamente e artisticamente a esse correlate, considerate nella loro totalità (patrimonio artistico, mobiliare, archivistico, ambientale e paesaggistico).
Il Centro è costituito da esperti nei vari settori d’interesse e vede tra i soci altrettanti specialisti.
Nei suoi indirizzi di studio è sostenuto da un Comitato Scientifico Consultivo di cui fanno parte:
  • Jean-François Cabestan, studioso di dimore reali francesi
  • Louis Godart, consigliere per la Conservazione del Patrimonio Artistico del Quirinale
  • Annalisa Maniglio Calcagno, già preside della Facoltà di Architettura dell’Università di Genova e Direttrice della Scuola di Specializzazione in Architettura del Paesaggio
  • Gianni Mezzanotte, insigne studioso italiano del Neoclassicismo
  • Peter Parenzan, già responsabile del castello di Shönbrunn a Vienna

Le molteplici attività statutarie del CdRR - come pubblicazioni, convegni e seminari, consulenze scientifiche, mostre ed eventi, raccolta e inventariazione di materiale documentale specifico, divulgazione in rete - sono coordinate da un Comitato Scientifico Operativo a cui partecipano:
  • Marina Rosa, architetto e funzionario della Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici di Milano dal 1977 al 2007, ha seguito e diretto interventi di restauro, recupero e riuso di edifici di proprietà di Enti e privati dedicandosi con particolare attenzione e cura al complesso della Villa Reale di Monza, su cui ha condotto numerosi interventi di recupero e pubblicato diversi studi e ricerche - scarica il CV esteso
  • Giuliana Ricci, professore ordinario di Storia dell’Architettura presso la Scuola di Architettura e Società del Politecnico di Milano, fa parte del Comitato Scientifico dell’Associazione Amici della Villa Reale di Monza; ha da sempre dimostrato un interesse per il mondo settecentesco, dedicandosi a studi sull’architettura per i teatri e sulla scenografia e a riflessioni sull’attività di Giuseppe Piermarini - scarica il CV esteso
  • Elena Riva, professore associato di Storia moderna presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano - scarica il CV esteso
  • Giovanna D’Amia, ricercatore in Storia dell’Architettura presso il Politecnico di Milano, dove insegna e approfondisce il proprio interesse per l’architettura e la città dell’Ottocento e del Novecento, con particolare attenzione all’età napoleonica e al periodo fra le due guerre mondiali - scarica il CV esteso
  • Paolo Paleari
  • Paolo Edoardo Fiora di Centocroci
  • Giorgio Federico Siboni, dottore di ricerca in Società europea, è archivista-paleografo diplomato e commissario scientifico per il progetto nazionale Genesi e mutamenti delle strutture del potere territoriale in Adriatico e delegato presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per il Gruppo di lavoro sulla storia degli esuli giuliano-dalmati; le sue ricerche vertono in prevalenza sul XVIII secolo e sull’Età rivoluzionaria e napoleonica - scarica il CV esteso
  • Debora Lo Conte, architetto, guida turistica abilitata per la Provincia di Milano e curatrice di progetti di valorizzazione e di divulgazione di nuovi percorsi turistici; all’interno del CdRR partecipa alla progettazione e gestione di iniziative di tipo turistico per la divulgazione dei contenuti frutto della ricerca promossa dal Centro - scarica il CV esteso
  • Lucia Tenconi, architetto e dottoranda in Storia dell’Architettura e dell’Urbanistica al Politecnico di Torino e di Milano; è segretaria di redazione del periodico Anelli del CdRR e segretaria scientifica del sito del Centro - scarica il CV esteso

Il CdRR persegue esclusivamente finalità culturali e la sua azione si ispira a criteri di conoscenza, valorizzazione e promozione di quei valori storico-artistici, ambientali, paesaggistici e culturali che sono propri delle regge lombarde, al fine di renderle visibili e accessibili al pubblico nei loro caratteri tangibili e intangibili, sia singolarmente che in rapporto tra loro.
É inoltre un attivo centro di ricerca e studio in costante rapporto e confronto con quelle realtà nazionali ed internazionali che si prefiggono scopi analoghi ed é un luogo di conservazione di materiali documentari e iconografici che si pone l’obiettivo di diventare qualificato riferimento per tutti gli studiosi del tema.

Statuto del CdRR

Centro documentazione Residenze Reali Lombarde - Benvenuti
Cdrr - Icona Cdrr - Icona Cdrr - Icona
Cdrr - Villa